Autore: Milena Battaglia

“Sono la fondatrice di Triune Project, creatrice di My Energy Bars e di My 369 Portal, ed oggi ho compreso, finalmente, cosa mi rende felice: aiutare le persone a stare bene, semplicemente.
Diretta sulla gestione del tempo e le my energy bars

Martedì 31 gennaio
Le My Energy Bars e la Gestione del Tempo

5 tecniche innovative per una gestione efficiente del tempo: diventa un maestro dell’ottimizzazione e sfrutta al meglio le My Energy Bars.

La gestione del tempo è una delle sfide più comuni che affrontiamo nella vita quotidiana. Con la quantità crescente di impegni che abbiamo, diventa sempre più importante essere efficienti nel modo in cui gestiamo il nostro tempo. Fortunatamente, ci sono molte tecniche innovative per aiutarci a fare proprio questo.

Ecco alcune delle più interessanti:

  1. Pianificazione anticipata: uno dei modi più semplici e potenti per gestire il tempo è pianificare il proprio giorno o la propria settimana in anticipo. Questo ti aiuterà a vedere chiaramente dove stai sprecando tempo e dove puoi ottimizzare.
  2. Pomodoro: questo metodo di gestione del tempo si basa sulla tecnica del timer “pomodoro”. Funziona dividendo il tempo di lavoro in intervalli di 25 minuti, con brevi pause tra di loro. Questo aiuta a mantenere l’attenzione e la concentrazione durante il lavoro.
  3. App di gestione del tempo: ci sono molte app di gestione del tempo disponibili per aiutarti a tenere traccia delle attività e a ottimizzare il tuo tempo. La mia preferita è Focus to-go.
  4. Multi-tasking intelligente: invece di cercare di fare troppe cose allo stesso tempo, cerca di concentrarti su una cosa alla volta e completala prima di passare alla prossima. Questo ti aiuterà a evitare di disperdere tempo e energie in attività che non sono importanti.
  5. Fai una lista di cose da fare: crea una lista di tutte le attività che devi fare in un giorno e ordinala in base alla priorità. Questo ti aiuterà a mantenere la concentrazione su ciò che è veramente importante e a evitare di perdere tempo con attività meno importanti.

In estrema sintesi possiamo dire che la gestione del tempo è un’abilità che richiede pratica e dedizione ma, con l’utilizzo di alcuni accorgimenti, puoi diventare molto più efficiente e produttivo nella gestione del tuo tempo.

Ti starai chiedendo: ma cosa c’entra la gestione del tempo con le nostre tre intelligenze, quella dell’essere, del sentire e del creare, e soprattutto come questo aspetto si interseca con le My Energy Bars?

Molto semplice: il nostro focus e le nostre programmazioni creano la nostra realtà ed incidono sulla variabile tempo.
Come?

Scoprilo nella diretta dedicata ai Triuners!
Non sei ancora un TRIUNER?

Diventalo con l’acquisto delle My Energy Bars!

Inizia a pensare al tuo benessere! Inizia a pensare a Te.

donna con blocco emotivo in trasformazione

Come superare i blocchi emotivi ed energetici

Blocchi emotivi ed energetici: vediamo insieme le singole caratteristiche e come superarli.

Un blocco emotivo si riferisce a una difficoltà a esprimere o a elaborare le proprie emozioni in modo efficace. Questo può essere causato da traumi passati, traumi emotivi, o dall’apprendimento di meccanismi di difesa inadeguati per gestire le emozioni.

Quali sono i sintomi di un blocco emotivo?

I sintomi di un blocco emotivo possono includere:

  • difficoltà a esprimere le emozioni
  • problemi di comunicazione
  • problemi di relazione
  • problemi di autostima
  • problemi di gestione dell’ansia e della depressione

I blocchi emotivi sono stati identificati nell’analisi transazionale, una teoria psicologica sviluppata da Eric Berne, come una delle principali cause di problemi relazionali e di insuccesso personale. Essi si manifestano quando un individuo è bloccato in una determinata fase dello sviluppo emotivo e non riesce a progredire oltre.

I tre stati emotivi dell’analisi transazionale

L’analisi transazionale identifica tre stati emotivi fondamentali: il bambino, l’adulto e il genitore.
In estrema sintesi, il bambino rappresenta le emozioni, i desideri e le reazioni istintuali dell’individuo, elementi che traggono origine nell’infanzia; l’adulto rappresenta la logica e la razionalità, ovvero la capacità di compiere una analisi di realtà del tempo presente; il genitore infine rappresenta i valori, le norme e le regole imposte dalla società, normatività che si è appresa nell’infanzia principalmente dalle figure genitoriali.

Secondo l’analisi transazionale, i blocchi emotivi si verificano quando un individuo rimane intrappolato in uno di questi stati emotivi. Ad esempio, un individuo che rimane bloccato nello stato del bambino può essere eccessivamente emotivo e impulsivo, mentre un individuo bloccato nello stato del genitore può essere troppo rigido e autoritario.

Per superare questi blocchi emotivi, è importante riconoscere in quale stato emotivo ci si trova e imparare a passare consapevolmente tra i diversi stati emotivi in modo adeguato alle diverse situazioni. Inoltre, è importante lavorare sull’accettazione e la risoluzione delle proprie emozioni depotenzianti, come la rabbia e la tristezza, in modo da poter superare i blocchi emotivi e migliorare le relazioni interpersonali e la qualità della vita personale.

I blocchi emotivi sono strettamente connessi con i blocchi energetici e sono tra loro vicendevolmente influenzati, spesso in un circolo vizioso.

Il blocco energetico

Il blocco energetico si riferisce a una difficoltà a fluire dell’energia vitale all’interno del corpo. Questo può essere causato da traumi fisici, traumi emotivi, o da uno squilibrio energetico.

I sintomi di un blocco energetico possono includere:

  • dolori muscolari e articolari
  • problemi di digestione
  • problemi di sonno
  • affaticamento cronico
  • problemi di concentrazione

Entrambi i tipi di blocco, emotivo ed energetico, possono avere conseguenze negative sulla salute mentale e fisica e possono essere trattati con diverse tecniche come, ad esempio, la terapia transazionale, la meditazione, la mindfulness, la terapia energetica o la terapia del movimento.

Come possiamo intervenire concretamente per il nostro benessere psico-fisico?

I blocchi emotivi ed energetici sono una situazione comune nella vita di molte persone, e possono essere causati da una serie di fattori, tra cui stress, trauma e problemi relazionali. Fortunatamente ci sono diverse tecniche e strategie che possono aiutare a superare un blocco emotivo:

  1. Identificare la causa: è importante capire cosa sta causando il blocco emotivo. Potrebbe essere un evento specifico, una relazione o una situazione di vita. Identificare la causa può aiutare a prendere le giuste misure per superare il blocco.
  2. Parlare con qualcuno: condividere i propri sentimenti con un amico, un familiare o un professionista può essere molto utile. Esprimere i propri pensieri e sentimenti può aiutare a mettere le cose in prospettiva e a trovare una soluzione.
  3. Praticare la mindfulness: la pratica della mindfulness può aiutare a concentrarsi sul presente e a liberarsi dai pensieri negativi. La meditazione e la respirazione consapevole possono aiutare a ridurre lo stress e a migliorare la gestione dell’ansia.
  4. Fare esercizio: fare esercizio fisico regolare può aiutare a liberare le endorfine e a migliorare il benessere generale. L’esercizio fisico può anche aiutare a migliorare la qualità del sonno e a ridurre i livelli di ansia.
  5. Cercare aiuto professionale: se i blocchi emotivi persistono, potrebbe essere necessario cercare aiuto professionale. Un terapeuta o uno psicologo possono aiutare a identificare e affrontare le cause sottostanti del blocco emotivo e a trovare soluzioni efficaci. Per mia esperienza personale trovo l’analisi transazionale una corrente psicoterapica differenziale

Le My Energy bars quale strumento innovativo per lo scioglimento dei blocchi emotivi ed energetici

Le My Energy Bars, sintesi tra l’antica tecnologia dei Cilindri Egiziani e le moderne neuroscienze, mediante il protocollo di trasformazione alchemica supportano attivamente e concretamente il processo di scioglimento dei blocchi emotivi ed energetici.

Questo incredibile strumento agisce sui blocchi tramite la microcorrente informata che genera.

In generale la microcorrente è una tecnologia utilizzata in medicina estetica e fisioterapia per stimolare i tessuti del corpo. Ci sono oggi alcune ricerche che suggeriscono che la microcorrente potrebbe avere benefici anche per il trattamento dei blocchi emotivi.

La microcorrente utilizza correnti elettriche a bassa intensità per stimolare la produzione di endorfine, che sono neurotrasmettitori naturali del corpo che possono aiutare a ridurre il dolore e migliorare l’umore. Inoltre, la microcorrente può stimolare la circolazione sanguigna e migliorare la funzione del sistema nervoso, che può aiutare a ridurre lo stress e l’ansia.

Inoltre, la microcorrente si è dimostrata efficace nel trattamento di diverse patologie come la depressione, l’ansia e il disturbo bipolare, attraverso la stimolazione dei recettori della serotonina e della dopamina.

È importante notare che la microcorrente è una tecnologia relativamente nuova e che ci sono ancora pochi studi a lungo termine sui suoi effetti sui blocchi emotivi, ma i risultati iniziali sono promettenti.

Uno studio del 2018 pubblicato sulla rivista “Journal of Bodywork and Movement Therapies”[1] ha riscontrato che la terapia con microcorrente potrebbe essere efficace per ridurre i sintomi di depressione e ansia nei pazienti affetti da fibromialgia. Un altro studio pubblicato su “International Journal of Neuroscience” nel 2019[2], ha riscontrato che la terapia con microcorrente potrebbe essere utile per ridurre i sintomi di PTSD.

 

Tutto questo non è magia, è fisica.

Cosa aspetti a stare meglio? Inizia a prenderti cura di Te.

Inizia a pensare al tuo benessere. Scopri le My Energy Bars.

My Energy Bars, una tecnologia innovativa creata dalla fusione dei cilindri egiziani e le moderne neuroscienze

 

[1] The effect of microcurrent therapy on depression, anxiety, and pain in patients with fibromyalgia: A randomized, double-blind, placebo-controlled study

[2] the efficacy of microcurrent therapy in reducing symptoms of post-traumatic stress disorder: A randomized, double-blind, placebo-controlled study

 

Locandina della diretta del martedì dal titolo Le My energy Bars e gli obiettivi

Martedì 24 gennaio
LE MY ENERGY BARS e gli OBIETTIVI

Stabilire Obiettivi Specifici e Raggiungibili: Tecniche e Strategia SMART per il Successo Personale e Professionale

Definire i nostri obiettivi è un passo fondamentale per raggiungere il successo e la realizzazione personale.

Tuttavia, molti di noi si trovano bloccati nella definizione di obiettivi specifici e raggiungibili.

Perché?

Raggiungere gli obiettivi può essere difficile per molte ragioni, e le neuroscienze ci offrono una prospettiva interessante per capire questa difficoltà.
Vuoi sapere qual è? Clicca qui per leggere l’articolo dedicato.

In ogni caso STAY CALM!
Ogni problema ha una o più soluzioni!
Esistono infatti delle strategie che possiamo adottare al fine di concretizzare e definire i nostri desideri.
Una di queste di chiama metodo SMART!
Inoltre le nostre amate My Energy Bars ci possono aiutare in questo processo.

Come?
Guarda la registrazione della diretta sul canale You Tube di Triune Project.

Vuoi scoprire di più sulle nostre prossime dirette?
Iscriviti alla newsletter, CLICCA QUI.

 

Statua di Horus con i cilindri Egizi

La medicina egizia antica e i cilindri egiziani

Scopriamo insieme l’utilizzo della microcorrente nella medicina egizia antica: come gli antichi egizi utilizzavano la tecnologia per curare le malattie ed il perché scientifico dei cilindri egiziani.

Introduzione alla medicina elettrica nell’antico Egitto

Le antiche civiltà, come quella egiziana, utilizzavano diverse forme di terapie per curare le malattie, tra cui la pratica dell’uso di microcorrenti. La medicina elettrica era nota agli antichi egizi e veniva utilizzata per trattare diverse malattie. Le fonti storiche mostrano che gli antichi egizi utilizzavano una tecnica chiamata “il bagno elettrico” per trattare diverse malattie, tra cui la paralisi e le malattie del sistema muscoloscheletrico.

Il trattamento con microcorrente è ancora utilizzato oggi in medicina per il trattamento di diverse condizioni, tra cui il dolore cronico, le lesioni muscolari e la rigenerazione dei tessuti. La micro-corrente è una forma di terapia elettrica a bassa intensità che utilizza correnti elettriche molto deboli per stimolare la guarigione dei tessuti. La micro-corrente è considerata sicura e viene utilizzata in combinazione con altre terapie per ottenere i migliori risultati.

Un antico dispositivo utilizzato da questa affascinante civiltà è il progenitore delle My Energy Bars: i cilindri egiziani.

I cilindri egiziani  erano un tipo specifico di cilindri utilizzati nella medicina antica egiziana. Questi cilindri erano realizzati con una lega di rame e zinco, nota per le sue proprietà antimicrobiche e antinfiammatorie.

Il trattamento con i cilindri veniva utilizzato per trattare diverse malattie, tra cui la paralisi, le malattie del sistema muscoloscheletrico e le malattie della pelle. Si riteneva che l’elettricità generata dai cilindri avesse effetti benefici sui tessuti, stimolando la guarigione e riducendo il dolore.

Inoltre, i cilindri in rame e zinco erano anche utilizzati per la purificazione spirituale. Gli egizi credevano che le proprietà del rame e dello zinco potessero purificare l’aura e l’energia del corpo, aiutando a raggiungere uno stato di equilibrio e benessere.

Le neuroscienze e il funzionamento dei cilindri egiziani

La cosa affascinante è che le neuroscienze oggi possono fornire una spiegazione scientifica relativamente all’efficacia di questo dispositivo.

L’utilizzo dei cilindri egiziani potrebbe infatti avere un effetto indiretto sulla neurochimica del cervello in merito alla stimolazione dei neurotrasmettitori.

La micro-corrente generata dai cilindri rame-zinco può avere un effetto sull’attività del sistema nervoso simpatico e parasimpatico: i due sistemi che regolano il nostro equilibrio energetico e la risposta allo stress. La micro-corrente può aiutare a stimolare il sistema nervoso parasimpatico, che è responsabile della “riparazione e rigenerazione”, mentre può aiutare a calmare il sistema nervoso simpatico, che è responsabile della “lotta o fuga”.

Inoltre, l’utilizzo dei cilindri egiziani potrebbe anche avere un effetto indiretto sulla produzione di neurotrasmettitori come la serotonina, la dopamina e la noradrenalina. La serotonina è un neurotrasmettitore che ha un ruolo importante nell’equilibrio dell’umore, mentre la dopamina e la noradrenalina sono coinvolte nella motivazione e nella concentrazione. Inoltre, la meditazione che affianca l’utilizzo di questi dispositivi può aumentare la produzione di questi neurotrasmettitori, migliorando l’umore, la concentrazione e la motivazione.

In sintesi, l’utilizzo dei cilindri egiziani può avere un effetto indiretto sulla stimolazione dei neurotrasmettitori attraverso l’effetto sull’attività del sistema nervoso simpatico e parasimpatico.

I cilindri egiziani: un’ispirazione per le My Energy Bars

Le My Energy Bars sono state create per giungere allo stesso risultato.
Sono infatti la sintesi di una tecnologia passata migliorata e implementata con la visione pragmatica e moderna della neuroscienza.

Nel caso delle My Energy Bars i materiali utilizzati sono alluminio e acciaio, metalli che permettono anch’essi, grazie alla loro differenza di potenziale1, la generazione di una micro-corrente.
La stessa però risulta, rispetto a quella generata da rame e zinco, più armonica e meno invasiva per il corpo umano.

Va ricordato infatti che la micro-corrente è una corrente elettrica a bassa intensità che viene utilizzata oggi in generale per trattare diverse condizioni mediche e sportive. Quando viene utilizzata correttamente, la micro-corrente può essere molto efficace nel ridurre il dolore e l’infiammazione, migliorare la circolazione sanguigna e accelerare la guarigione dei tessuti.

Tuttavia, se la micro-corrente che attraversa il corpo è troppo invasiva, può causare effetti collaterali indesiderati. Tra questi possiamo menzionare:

  • Dolore: una corrente troppo forte può causare dolore e bruciore nella zona in cui viene applicata;
  • Irritazione della pelle: una corrente troppo forte può causare irritazione e arrossamento della pelle;
  • Problemi muscolari: una corrente troppo forte può causare contratture muscolari e spasmi;
  • Problemi nervosi: una corrente troppo forte può causare formicolio e intorpidimento nella zona in cui viene applicata;
  • Problemi cardiovascolari: una corrente troppo forte può causare problemi cardiovascolari, come tachicardia e aritmia;

Per evitare gli effetti collaterali della micro-corrente invasiva è quindi importante utilizzare un dispositivo di micro-corrente adeguato.

In ogni caso è doveroso sottolineare che le My Energy Bars non sono un dispositivo medico.

Il benessere psico-fisico la nostra missione

Le My Energy Bars sono state progettate per agire armoniosamente sul nostro sistema nervoso ed energetico al fine di sciogliere i blocchi emotivi e permettere un maggiore generazione di energia al fine di migliorare il benessere psico-fisico globale della persona.

È nota conseguenza implicita del benessere psico-fisico la salute del nostro corpo.

Il benessere psico-fisico infatti è strettamente legato alla salute del nostro corpo perché, come ampiamente dimostrato, mente e corpo sono strettamente interconnessi. La salute mentale influisce sulla salute fisica e viceversa. Quando siamo stressati o ansiosi, per esempio, il nostro corpo rilascia ormoni dello stress che possono aumentare la pressione sanguigna e il battito cardiaco, aumentando il rischio di malattie cardiache e altre malattie croniche. D’altra parte, una buona salute fisica può aiutare a migliorare la salute mentale, poiché l’esercizio fisico regolare e una dieta equilibrata possono aiutare a ridurre lo stress e migliorare l’umore. Inoltre, le neuroscienze ci hanno mostrato come mente e corpo siano strettamente legati, e come la stimolazione di alcune aree del cervello possa migliorare la salute fisica e viceversa. 

In generale, il benessere psico-fisico è fondamentale perché ci aiuta a mantenere un equilibrio tra mente e corpo, aiutando a ridurre lo stress e migliorare il nostro stato di benessere generale. Ciò si traduce in un sistema immunitario più forte, una migliore gestione del dolore e una maggiore resistenza alle malattie croniche.

Cosa aspetti a sperimentare maggiore benessere psico-fisico?

Cosa aspetti a sperimentare le My Energy Bars?

Ricorda: non è magia, è fisica!

 

GUARDA l’intervista del VIAGGIO SCIAMANICO:

Note

1 La differenza di potenziale tra due metalli è la differenza di tensione che esiste tra i due metalli quando sono collegati da un conduttore. I metalli hanno tendenza a cedere elettroni, questo li rende elettropositivi, per questo quando si mettono in contatto con un altro metallo che ha una tendenza a accettare elettroni (che quindi è elettronegativo) si crea un flusso di elettroni dal metallo più elettropositivo verso quello più elettronegativo. Il Rame è elettropositivo rispetto allo Zinco. Ciò significa che se i due metalli sono collegati tramite un conduttore, nel nostro caso l’essere umano, ci sarà un flusso di elettroni dallo Zinco verso il Rame. Piuttosto che dall’alluminio all’acciaio.

Uomo che sale una scala per raggiungere i suoi obietti grazie alle My Energy Bars

Obiettivi personali e professionali: come raggiungerli

Definire i nostri obiettivi è un passo fondamentale per raggiungere il successo e la realizzazione personale.
Tuttavia, molti di noi si trovano bloccati nella definizione di obiettivi specifici e raggiungibili.

Perché definire obiettivi specifici spesso crea difficoltà?

Raggiungere gli obiettivi può essere difficile per molte ragioni, e le neuroscienze ci offrono una prospettiva interessante per capire questa difficoltà.

In primo luogo, la parte del cervello chiamata sistema limbico, che è responsabile delle emozioni e dei desideri, può interferire con la capacità di prendere decisioni razionali e di seguire un piano d’azione. Se il sistema limbico è troppo attivo, le emozioni negative come la paura o la preoccupazione possono impedirci di agire in modo efficace per raggiungere i nostri obiettivi.

In secondo luogo, la parte del cervello chiamata corteccia prefrontale, che è responsabile della pianificazione e della pianificazione a lungo termine, può essere debole in alcune persone. Ciò può rendere difficile per loro visualizzare il futuro e pianificare le azioni necessarie per raggiungere i propri obiettivi.

In terzo luogo, le abitudini e i comportamenti automatici possono essere difficili da cambiare, poiché sono radicati nella parte del cervello chiamata sistema di ricompensa. Questo sistema è progettato per premiare comportamenti che ci hanno dato una ricompensa in passato, rendendo difficile rompere vecchie abitudini e crearne di nuove.

Infine, la mancanza di motivazione può essere un ostacolo per raggiungere gli obiettivi. La motivazione è controllata dalla dopamina, un neurotrasmettitore che viene rilasciato quando si raggiungono piccoli traguardi e premi. Se ci manca la motivazione, può essere difficile trovare la forza per continuare a lavorare verso i nostri obiettivi.

In generale, raggiungere gli obiettivi è un processo complesso che dipende da molti fattori, tra cui emozioni, abitudini, motivazione e capacità cognitive. Le neuroscienze ci aiutano a capire come questi fattori interagiscono tra loro e come possiamo utilizzare questa conoscenza per migliorare la nostra capacità di raggiungere i nostri obiettivi.

Cosa succede chimicamente nel nostro cervello?

Per entrare ancora più nel dettaglio va detto che ci sono diversi neurotrasmettitori che sono associati specificamente al raggiungimento degli obiettivi e che giocano un ruolo importante nel controllare le emozioni, le abitudini e la motivazione.

La dopamina, come menzionato in precedenza, è un neurotrasmettitore che è associato alla motivazione e alla ricompensa. La dopamina viene rilasciata quando si raggiungono piccoli traguardi e premi, e ci aiuta a sentirci motivati a continuare a lavorare verso i nostri obiettivi. La dopamina è anche associata alla sensazione di piacere e alla gratificazione, e gioca un ruolo importante nel sistema di ricompensa del cervello.

La serotonina è un altro neurotrasmettitore che è associato alle emozioni e all’umore. La serotonina è nota per essere associata a sensazioni di benessere e felicità, e può aiutare a gestire lo stress e l’ansia. La serotonina può anche aiutare a mantenere una buona autostima e a sentirsi motivati a raggiungere i propri obiettivi.

La noradrenalina è un neurotrasmettitore che è associato all’attenzione e alla concentrazione. La noradrenalina viene rilasciata in situazioni di stress o di emergenza, e ci aiuta a concentrarci e a rimanere attenti. La noradrenalina può anche aiutare a migliorare la memoria a breve termine e la capacità di apprendere nuove informazioni.

L’acetilcolina è un neurotrasmettitore associato all’apprendimento e alla memoria. L’acetilcolina è responsabile per la trasmissione di informazioni tra i neuroni e gioca un ruolo importante nella formazione della memoria a lungo termine.

In generale, i neurotrasmettitori sono una parte importante del sistema di controllo del cervello e giocano un ruolo cruciale nella determinazione delle emozioni, delle abitudini e della motivazione, che sono tutti fattori che influiscono sul raggiungimento degli obiettivi.

Cosa fare concretamente?

Quali sono quindi le strategie che puoi adottare per definire i tuoi obiettivi e a raggiungerli?

Ecco alcuni semplici consigli:

  1. Sii specifico: i tuoi obiettivi devono essere specifici, misurabili, raggiungibili, pertinenti e a termine. Ad esempio, invece di dire “Voglio perdere peso”, puoi dire “Voglio perdere 10 chili entro sei mesi”.
  2. Fissa obiettivi a lungo e breve termine: stabilisci sia obiettivi a lungo termine che a breve termine. Gli obiettivi a lungo termine ti daranno una visione generale di dove vuoi andare, mentre gli obiettivi a breve termine ti aiuteranno a restare concentrato e motivato nel raggiungere i tuoi obiettivi a lungo termine.
  3. Scrivi i tuoi obiettivi: scrivere i tuoi obiettivi ti aiuterà a dargli maggiore priorità e ti aiuterà a ricordare ciò che vuoi raggiungere.
  4. Crea un piano d’azione: una volta stabiliti i tuoi obiettivi, è importante creare un piano d’azione per raggiungerli. Identifica i passi necessari per raggiungere ciascun obiettivo e stabilisci un calendario per completare ciascun passo
  5. Sii flessibile: sii aperto a cambiare i tuoi obiettivi se necessario e non essere troppo duro con te stesso se non raggiungi subito ciò che ti sei prefissato

È importante comprendere che definire i propri obiettivi richiede tempo e pazienza, ma con questi consigli e la determinazione giusta, potrai raggiungere i tuoi obiettivi e vivere la vita che desideri.

Il segreto per definire i tuoi obiettivi esiste.

Esiste inoltre un ulteriore segreto che può aiutarti nel definire gli obiettivi e raggiungerli: la micro-corrente informata delle My Energy Bars, strumento innovativo che rappresenta la sintesi tra l’antica tecnologia dei cilindri egiziani e le moderne neuroscienze.

Come? Le micro-correnti sono una forma di terapia che utilizza una corrente elettrica a bassa intensità per stimolare i nervi e i muscoli del corpo. Le micro-correnti sono state utilizzate per trattare una varietà di condizioni mediche e sono state anche utilizzate per migliorare la performance atletica e il benessere generale.

Il potere delle micro-correnti delle My Energy Bars

In relazione alla definizione degli obiettivi, le micro-correnti sono state utilizzate per stimolare la produzione di neurotrasmettitori, che possono influire sulle emozioni, le abitudini e la motivazione. In particolare, le micro-correnti possono aiutare a regolare i livelli di dopamina, serotonina, noradrenalina e acetilcolina.

La dopamina, come menzionato in precedenza, è associata alla motivazione e alla ricompensa. Le micro-correnti possono aiutare a stimolare la produzione di dopamina, migliorando la motivazione e aumentando la sensazione di piacere e gratificazione quando si raggiungono piccoli traguardi.

Anche la serotonina, che è associata alle emozioni e all’umore, può essere regolata attraverso l’uso di micro-correnti. La terapia a micro-correnti può aiutare a migliorare l’umore e a gestire lo stress e l’ansia, favorendo una maggiore serenità e sicurezza in se stessi, che sono fattori importanti per la definizione e il raggiungimento degli obiettivi.

Infine, la noradrenalina, associata all’attenzione e alla concentrazione, può essere stimolata con le micro-correnti. Anche questo può aiutare a migliorare la concentrazione e l’attenzione, favorendo una maggiore capacità di pianificazione e pianificazione a lungo termine.

Va specificato che le micro-correnti generate dalle My Energy Bars sono una forma di terapia non invasiva e non hanno effetti collaterali. Tuttavia, è importante notare che l’efficacia delle micro-correnti dipende dalle condizioni individuali e dalle esigenze specifiche.

Vuoi entrare nel mondo trino delle meraviglie?

Scopri le My Energy Bars e la tua vita non sarà più come prima!

Come?
Esplora il canale YouTube di e guarda la diretta in cui Milena Battaglia, ideatrice delle My Energy Bars, spiega il metodo SMART per la definizione dei tuoi obiettivi.

 

Cilindri Egiziani, My Energy Bars, con Scatola

Locandina della diretta sulla gratitudine e le my energy bars

Martedì 17 gennaio
LE MY ENERGY BARS e la GRATITUDINE

Coltiva la Gratitudine per migliorare il benessere mentale: come le My Energy Bars possono aiutare

La gratitudine è un’emozione importante da coltivare per il benessere mentale.

Quando siamo grati, il nostro cervello rilascia dopamina e serotonina, i neurotrasmettitori responsabili delle emozioni positive. Sviluppare la gratitudine ci permette di apprezzare i doni quotidiani e di sentirci amati e meritevoli.

Le My Energy Bars, una combinazione tra la tecnologia antica dei cilindri egiziani e le neuroscienze, possono aiutare a incorporare la gratitudine nella routine quotidiana attraverso il protocollo di rilassamento serale.

Scopri di più guardando il video sul nostro canale YouTube di Triune Project.

Vuoi partecipare alle nostre dirette.
Iscriviti alla newsletter, CLICCA QUI.

Le My Energy Bars e il Potere Personale

Martedì 10 gennaio |
LE MY ENERGY BARS e il POTERE PERSONALE

Cos’è il potere personale?
Il potere personale è strettamente collegato al manifestarsi delle nostre tre intelligenze:
quella dell’ Essere, del Sentire e del Creare.
Per comprenderlo e conseguentemente viverlo devi riuscire a rispondere con consapevolezza e sincerità a queste tre domande:
Chi sono? Cosa sento? Cosa creo?
I blocchi emotivi non ci permettono spesso di giungere al nucleo di noi.
Siamo spesso spaventati nell’essere intimamente sinceri, nell’entrare in contatto con le nostre emozioni.
Il nostro giudice interiore severamente ci osserva ed è subito pronto a puntare il dito del “non sei”, “non devi”, “smettila!”.

Come le My energy Bars possono esserci di aiuto in questo processo di riscoperta interiore?
La micro-corrente informata bypassa la parte logico-cognitiva e ci permette di giungere alle resistenze che non ci permettono di esprimere al meglio noi stessi, la nostra energia e, appunto, il nostro potere personale.

Le My Energy Bars, sintesi tra l’antica tecnologia dei cilindri egiziani e le moderne neuroscienze, sono uno strumento unico ed innovativo per il tuo benessere.

Scopri di più partecipando alle nostre dirette.
Iscriviti alla newsletter, CLICCA QUI.

Le My Energy Bars e il Nuovo Anno

Martedì 27 Dicembre | LE MY ENERGY BARS e IL NUOVO ANNO

La fine dell’anno è un momento importante di riflessione e analisi.
Un momento utile per comprendere quali limiti si sono manifestati e quali potenzialità si sono rivelate.
È il periodo in cui possiamo entrare in ascolto del nostro sentire al fine di mettere le giuste basi per il nuovo anno e vivere nella vibrazione dell’Essere, del Sentire e del Creare.
Creiamo le fondamenta per il nostro benessere. Scegliamo di stare bene.
Scegliamo noi.

Come ci possono aiutare le MyEnergyBars in questo?
Facendovi entrare in connessione con noi stessi e sciogliendo le bio-resistenze fisiche ed energetiche che bloccano il naturale fluire.
Le My Energy Bars, sintesi tra l’antica tecnologia dei cilindri egiziani e le moderne neuroscienze, ti aiutano a riconnetterti.

Scopri di più partecipando alle nostre dirette.
Iscriviti alla newsletter, CLICCA QUI.

Giovedì 22 Dicembre | LE TRE INTELLIGENZE E L’INDECISIONE

Perché siamo indecisi?
L’INDECISIONE è figlia di un disallineamento dei nostri tre cervelli.
Quando l’essere, il sentire ed il creare non sono tra loro coerenti è difficile comprendere le scelte da fare.
Inconsciamente agiscono forze che tirano in direzioni opposte e conseguentemente questo crea confusione e stasi.

Come possiamo uscire dalla stasi ed entrare in azione?

Le My Energy Bars, sintesi tra l’antica tecnologia dei cilindri egiziani e le moderne neuroscienze, ti possono aiutare in questo processo.

Scopri di più partecipando alle nostre dirette.
Iscriviti alla newsletter, CLICCA QUI.

Martedì 20 Dicembre | LE MY ENERGY BARS E L’ABBONDANZA

L’abbondanza è l’avere superiore al bisogno.
Ma, quale bisogno?
Quello legato all’ESSERE.
Per vivere nell’abbondanza quindi devi prima comprendere chi sei.
Per comprendere chi sei devi attraversare la porta del sentire.
E infine quando l’essere e il sentire sono dischiusi ed in frequenza allora puoi creare e vivere nell’abbondanza.

Come?
Grazie alle My Energy Bars ed alla microcorrente informata.

Le My Energy Bars, sintesi tra l’antica tecnologia dei cilindri egiziani e le moderne neuroscienze, sono uno strumento straordinario per riconnetterti ed aumentare la tua energia.

Scopri di più partecipando alle nostre dirette.
Iscriviti alla newsletter, CLICCA QUI.

Triune Project SRL
Tutti i contenuti e le informazioni sono di proprietà esclusiva di Milena Battaglia.
Via Moriggia 8/B 20900 Monza MB
C.F./P.IVA: 11452660969

Social
logo triune project
Top
Modalità di pagamento
logo triune project

Triune Project SRL
Tutti i contenuti e le informazioni sono di proprietà esclusiva di Milena Battaglia.
Via Moriggia 8/B 20900 Monza MB
C.F./P.IVA: 11452660969

Modalità di pagamento